logo south star

Isole Ioniche

Lefkada, Levkas, Skorpios, Maganisi, Kitros e Atokos, uno dei più sicuri e affascinanti bacini interni del nostro mare, uno dei paradisi Mediterranei dove trascorrere una vacanza in barca a vela.

Il suggestivo canale di Levkas , ci conduce nel Mare Interno di Meganisi, dalla marina di Lefkada, vivace e pittoresca con le sue case colorate, passando per i verdissimi isolotti di Sparti e Skorpios, la stupenda isola privata della famiglia Onassis, resa Parco Naturale. Il verde dei cipressi, il mare blu, le straordinarie secche (Ifalos Hieromiti), le profonde insenature, le tranquille calette, Ormos Kapali, Ormos Abelike e Porto Atheni. I bellissimi ancoraggi di Vathi e Spartakhori e  le suggestive cene a base di pesce sulla spiaggia. Le incredibili grotte, Grotta Gigante e Grotta Papanikolis di Meganisi e il mare turchese di Salto di Staffo e la caratteristica Sivota di Levkas e la stupenda e selvaggia isola di Atokos.. Una crociera tutto relax, natura e divertimento.

Kalamos e Kastos, la Grecia delle isole selvagge, dell'acqua cristallina, dei mulini a vento, del silenzio rotto solo dal canto delle cicale. Un paradiso ancora incontaminato dai tramonti mozzafiato.
Kastos, un minuscolo villaggio  affacciato al porticciolo e attorniato da boschi di ulivi, in una meravigliosa baia,  è l'unico insediamento della tranquilla isola. Antiche case di pietra, nessun hotel, due o tre taverne e un ambulatorio. A sud di Kastos la costa è caratterizzata da incantevoli baie dall'acqua che sembra di cristallo, tra rocce di pini e gabbiani. Kalamos, è l'isola più grande dell'arcipelago delle Tilevoides e sbarcare al porto di Kalamos consente di entrare in contatto con l'anima dell'isola e la sua gente, una vita semplice e rurale, immersa nelle tinte degradanti del cielo e del mare che al sorgere del sole avvolgono dolcemente in un silenzio assoluto e mistico, lontano dal turismo di massa. La costa a Nord, con baie riparate e bellissime spiagge circondate da verdeggianti rive: Trakilos, Kipoi, Alexaki e Kedros. E a Sud grotte, mulini a vento, ulivi e un susseguirsi di golfi e spiagge meravigliose: Myli, Krouvieli, Dafni, Maza, Petrolaycado. Ancora più a sud svetta il monte dell'isola di Atokos mentre a ovest vediamo l'isola di Meganissi con accanto l'isolotto di Kythros.


Zante, l'isola del "Parco Marino",  tartarughe, foche e delfini in splendide e limpide acque turchesi. Spiagge di sabbia bianca, fiordi e spettacolari grotte, rocce affioranti e dune sabbiose. Vegetazione mediterranea e tanta vita notturna.
Zante o Zacinto, a sud dell'arcipelago, custodisce una natura strepitosa ed è un luogo protetto per la riproduzione delle tartarughe marine mediterranee. Le spiagge sono meravigliose ovunque, prime fra tutte Navagio (Shipwreck Beach), la "spiaggia del relitto", attorniata da alte rocce bianche e grotte sulfuree che tingono il mare di un turchese scintillante. Le città testimoniano il susseguirsi di importanti eventi storici e lo sviluppo di una cultura particolarmente ricca. Da non perdere la salita al faro di Keri, per ammirare un tramonto spettacolare, la visita al villaggio di Bochali e una sosta al porto di Limnionas. E' ampia la scelta dei locali notturni nella parte meridionale dell'isola, soprattutto a Zante città e nei centri di Laganas, Kalamaki, Argasi, Tsilivì e Alykes.

Cefalonia, la  "Grande Isola" dalla ricca fauna marina e delle verdi distese, ma anche della vita notturna nelle taverne tra Fiscardo e Sami.
la Costa di Cefalonia, la più grande e fertile delle Ioniche, è ornata di spiagge favolose tra cui brilla come gioiello quella di Myrtos e la paradisiaca spiaggia Antisami, di fronte all'isola di Itaca, famosa per le scene girate del film "Il mandolino del capitano Corelli". La caverna Drogarati ed il lago sotterraneo Melissani; il Castello veneziano e il  a prezioso Monastero di Agios Gerasimou; le tartarughe Caretta Caretta, i delfini e le foche monache. L'entroterra vanta verdi distese e cittadine di notevole interesse come l'animata Fiscardo, dove ci immergeremo nelle limpide acque della splendida baia di Palcokaravo e della baia dell'Ulivo o di Andorvata. Le suggestive cittadine di  Aghia Evthymia, Skala, Poros, Argostoli e la vivace Sami,  dove passeremo movimentate serate. Consiglio: provare il vino di Robola o Calliga.


Itaca, la "Patria di Ulisse", l'isola pietrosa di pastori e di capre, di ulivi e cipressi, da dove partì Odisseo, ovvero il mito stesso, la rappresentazione terrena del viaggio e dell'andar per mare. Culla di una lunga storia di navi, uomini, mercanti e intrecci che durano tutt'oggi, tra un mare incredibilmente azzurro al centro del Mediterraneo.
La piccola Itaca, ha un paesaggio sorprendentemente vario per le sue dimensioni e una costa irregolare e frastagliata su cui si aprono splendide baie come la cristallina Dexa, oltre la quale si trova la suggestiva grotta delle Ninfe o la baia di Parapigati dalle spiagge bianco avorio. Tra i villaggi da visitare, Kioni è probabilmente il più interessante, Porto Polis per un ancoraggio sicuro dove  trovare il giusto riposo e  il capoluogo Vathy,  per  vivere una piacevole atmosfera e un po' di mondanità. 


Corfù, l'isola delle spiagge affollate ma anche degli arenili appartati e tranquilli, l'isola del divertimento, tempestata di discoteche e locali di tendenza e dei diving centre.
l'isola di Corfù, o Kerkyra, accoglie il visitatore con un elegante stile architettonico veneziano e un' ambiente naturale spettacolare. Dalle spiagge di Pelekas, Glyfada, Myrtiotissa, Sidhari, la popolare Paleokastrisa e la lunghissima Aghios Gordios, per citare le località più frequentate e animate da una certa vita notturna, alle bellissime baie lungo la costa, ideali per fare snorkeling e  alle tante calette appartate, dove isolarsi in completo relax.  I divertimenti si concentrano soprattutto a Mandouki e nel centro di kerkyra, tempestato di discoteche e innumerevoli locali di tendenza, dove passerete serate indimenticabili.

Paxos e Antipaxos, le "baie smeraldo", che si susseguono con piscine celesti dall'acqua cristallina incorniciate dal verde dei secolari ulivi, viti e cipressi.
Facilmente raggiungibile da Corfù (Gouvia Matina), Paxos, si presenta con spiagge di ciottoli sulla costa orientale, mentre la parte occidentale è frastagliata tra maestose e bianche scogliere punteggiate da insenature e profonde grotte e tanto verde di oliveti e cipressi.  Lakka, Loggos, e il vivace e colorato Gaios,  i tre paesini e ancoraggi naturali. Il venziano, Porto Gaio è il principale approdo di Paxos, costruito lungo un canale naturale tra due splendidi isolotti Agyos Nikolaos e Panaya, nelle cui acque immergeremo in lunghissimi bagni rigeneranti. La costa della sorella minore Antipaxos, è una meraviglia continua: piscine naturali dalle acque turchesi e limpidissime e spiagge bianche e tanti vigneti.

Per Itinerario - Programma settimanale crociera, listino prezzi e  base d'imbarco/sbarco, vai: Isole Ioniche

Per saper cosa portare vai: PRENOTATI!

Come arrivare alle Isole Ioniche - in aereo: ci sono diversi voli charter dai maggiori aeroporti Italiani durante la stagione turistica.  I voli di linea sono generalmente per Atene con trasferimento interno a Corfu Aeroporto. Alcune compagnie: www.olympicairlines.com (vola fino a Preveza), www.Aegeanairlines.com. Da Atene verso l'aeroporto internazionale di Aktio, che dista 18 km dalla città di Lefkada, ci sono voli giornalieri. Inoltre, da Salonicco e da Creta (Sitia) è collegata con due voli settimanali. Durante i mesi estivi ci sono dei voli diretti verso Aktio da varie località europee - in nave: scegliere Igouminitsa quale porto piu' vicino a Lefkada (Lefkas o Leucade). I porti di partenza sono Venezia, Ancona, Bari e Brindisi. Per Corfù, partenza da Brindisi, Bari e Venezia, sia indirettamente dal porto di Igouminitsa dal quale partono frequentemente navi per il porto di Corfu.